Filigrana libera tutti

Come sapete il formato PDF del libro può essere liberamente scaricato come edizione di cortesia, che oltre a non essere iper-navigabile, ogni quattro pagine presentava fino ad ora una scritta in filigrana, per distinguerlo dalla edizione navigabile, riservata ai sostenitori del progetto culturale. Da tempo mi trascinavo il dubbio, diciamo di compatibilità con la licenza Creative Commons con cui distribuisco l’opera, e ancora peggio, ossia se la filigrana non fosse troppo antipatica e svalutasse il libro, piuttosto che svolgere un ruolo di incoraggiamento ad inviare una donazione, secondo un principio di gratitudine.

Poi in primavera c’è stata la transizione del pubblicare anche il PDF dei singoli capitoli, senza filigrana ma con il marchio teoriadeisegnali.it su tutte le pagine in basso, e con l’ultima pagina che ripete la licenza CC ed invita al supporto. Et le voilà, la nuova edizione di cortesia è realizzata mettendo semplicemente assieme i capitoli, separati dalla pagina di licenza. In questo modo è preservata l’integrità dell’opera, volendo la si può anche ricomporre come nuova, resta solo la non-navigabilità, ma va mantenuta una qualche forma di premio per chi invia una donazione!

Tra l’altro, nel creare la nuova edizione di cortesia, mi sono accorto che nella precedente avevo omesso un capitolo, quello nuovo sulla distorsione per segnali modulati… restando vieppiù sorpreso dal fatto che in cinque mesi nessuno di coloro che l’hanno scaricato me lo ha fatto notare!!

Nel frattempo ho approfondito il tema della cultura libera, che vuole rappresentare una via di mezzo tra il controllo assoluto degli editori, e l’anarchia del tutto gratis – vedi L. Lessig. Anziché con la formula tutti i diritti riservati, l’autore deve poter distribuire la propria opera riservandosi solo alcuni diritti, come nel mio caso quelli di Attribuzione (BY), di un utilizzo Non Commerciale (NC), e di condivisione alle stesse condizioni (SA o Share Alike). In questo modo la conoscenza può circolare libera, come è possibile per merci e capitali, ma al contrario di queste, con sommo beneficio per tutti.

E così, ecco spiegato il titolo del post: via la filigrana dall’edizione di cortesia, che essendo un prodotto di cultura libera, non può presentare restrizioni che ne ostacolino la diffusione.

Photo by Chris Lawton on Unsplash

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.